La vigna di Clos Montmartre a Parigi

Simbolo di una tradizione vinicola ancestrale risalente all’epoca gallo-romana e che ebbe il suo apogeo verso la fine del diciottesimo secolo, la vigna di Parigi è nata nel 1933 grazie allo straordinario progetto di pochi uomini di buona volontà impegnati in associazioni locali nella salvaguardia del terreno urbano e sostenuti dal Comune.

La vigna, conosciuta con il nome di Clos Montmartre, è situata sul pendio di Montmartre nel 18° arrondissement di Parigi. Di proprietà della città di Parigi, la gestione della vigna è invece affidata al Comité des Fêtes et d’Actions Sociales de Montmartre – Paris 18ième. Nata nel XII secolo e gestita dagli abitanti della zona, riunisce diverse denominazioni di vino, “Le Clos Berthaud”, “La Goutte d’Or” o ancora “Il Piccolo”. All’inizio la produzione di vino del Clos Montmartre era riservata al consumo locale, adesso invece la vigna conta 1800 vigneti, con 30 diverse tipologie di vite. Ogni anno in ottobre è organizzata “La Fête des Vendanges” per celebrare la raccolta annuale. Il vino prodotto è poi messo all’asta, e i proventi sono destinati alle opere sociali dell’Associazione di Montmartre.