San Francesco della Vigna rappresenta il vigneto urbano più antico di Venezia. Nel complesso di San Francesco della Vigna vi sono tre chiostri, due sono adibiti a orto e vigneto, nel terzo viene invece raccolta l’acqua piovana, usata poi per irrigare i vigneti. Oggi il vino prodotto dalla vigna si chiama Harmonia Mundi. Il ricavato delle bottiglie vendute (circa un migliaio) viene utilizzato per finanziare le borse di studio per gli studenti dell’Istituto di Studi ecumenici della facoltà di Teologia presente nel complesso. Il vino che verrà prodotto a partire dall’annata 2019 sarà a marchio Santa Margherita. Il lavoro in vigneto dei frati verrà seguito e coordinato dai tecnici di Santa Margherita, per arrivare a una gestione ottimale e a un’eccellente vendemmia. Santa Margherita si è inoltre assunta il compito di supervisionare il completo restauro della Cappella di San Marco, sempre all’interno del complesso. La Cappella versa infatti in stato di quasi abbandono e l’ultimo restauro risale al 1885.